Il parcheggio multipiano di Frosinone dove sono morti due ragazzi
in foto: Il parcheggio multipiano di Frosinone dove sono morti due ragazzi

Ha mandato un messaggio su WhatsApp alla mamma, salutandola, poi, si è lanciato nel vuoto. A compiere il gesto estremo Davide Bologna, un 25enne che è deceduto dopo una caduta di diversi metri all'interno di un parcheggio multipiano in via Mazzini a Frosinone. Lo stesso luogo in cui circa dieci giorni fa è stato trovato morto un altro ragazzo di diciannove anni, il rapper Daniele Arduini, deceduto facendo parkour, che ha perso la vita dopo un volo di venti metri. Il dramma è accaduto nella serata di ieri, giovedì 23 maggio, nel territorio del Basso Lazio. Il giovane, del posto, ha mandato un messaggio per salutare la madre, annunciando le sue intenzioni. La donna ha letto le parole del figlio e, avendo capito che non si trattava di uno scherzo, a subito dato l'allarme, contattando le forze dell'ordine. Ricevuta la chiamata d'emergenza, immediatamente è partita la macchina dei soccorsi, sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 e i carabinieri che lo hanno cercato disperatamente ma al loro arrivo, era ormai troppo tardi. Lo hanno trovato riverso a terra, ormai senza vita. Inutili i soccorsi, per il giovane non c'è stato nulla da fare se non constatarne il decesso.

Funerali di Davide Bologna

Da un primo esame del corpo sono emerse ferite e traumi provocate dal violento impatto con il suolo che non gli ha lasciato scampo. Non è chiaro il motivo del gesto. I militari hanno svolto gli accertamenti scientifici necessari al caso poi, la salma è stata trasferita in obitorio. I funerali di Davide saranno celebrati domani, sabato 25 maggio, alle ore 10, nella cattedrale di Santa Maria a Frosinone. La comunità si stringerà intorno al dolore della famiglia, tantissimi i messaggi di amici per ricordare il giovane, volato in cielo troppo presto.