Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

"Sono tra quelli in quarantena, anche se sto bene. Nessuno mi è venuto ancora a controllare. Hanno diviso chi è risultato positivo, che è stato messo in una palazzina, dagli altri, che sono finiti da un’altra parte. Da stamattina ci hanno solo portato da mangiare poi non abbiamo più visto nessuno e al momento non sappiamo ancora niente di quello che dobbiamo fare". Lo ha dichiarato a Fanpage.it un vigile del fuoco attualmente in quarantena alla caserma di Capannelle a Roma. Sarebbero oltre 152, secondo quanto riportato da un comunicato di Usb, le persone messe in isolamento dopo che un ragazzo è risultato positivo al test per la ricerca del nuovo coronavirus. "Io non so nulla, tamponi non ne ho fatti, nessuno è venuto a misurarmi la febbre – continua il pompiere – Sono buttato in stanza in pigiama da stamattina alle 11. Chi è stato a contatto con il vigile del fuoco contagiato è stato messo in isolamento, gli altri non lo so ma è assurdo perché ieri eravamo tutti insieme a mangiare in mensa".

Coronavirus, domani le disposizioni dello Spallanzani per la caserma

Secondo quanto riportato in una nota diffusa dal capo dei Vigili del Fuoco Fabio Dattilo e indirizzata alle organizzazioni sindacali, i medici dell'Istituto Spallanzani hanno visitato gli allievi della scuola, effettuando tre tamponi. "Si è in attesa di ricevere, tra la tarda serata di oggi e le prime ore di domattina, precise disposizioni da parte delle preposte strutture dell'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani e della responsabile della task force della Regione Lazio per il Covid19", continua la nota, speigando che molto probabilmente sarà disposto "il ricovero presso l’Istituto Spallanzani dell’Allievo, che si ribadisce essere in buone condizioni, risultato positivo al virus; isolamento presso S.C.A. per il personale entrato in contatto stretto con gli allievi risultati positivi per un periodo variabile da 6 a 14 giorni; avvio a sorveglianza sanitaria fiduciaria presso i rispettivi domicili di circa 120 Allievi". "Sono stati segnalati inoltre tre funzionari vicedirettori con sintomi febbrili all’I.S.A., a due dei quali
verrà fatto il tampone nella serata odierna – conclude la nota – Un terzo funzionario sarà sottoposto al tampone nella giornata di domani".

Coronavirus, Usb: "I positivi devono essere trasferiti in ospedale"

"Cosa dobbiamo attenderci? I positivi al virus verranno infine trasferiti in strutture ospedaliere oppure, come sta accadendo, resteranno tra la palazzina C e la palazzina Nanni, assistiti da personale del Corpo nazionale bardato con le tute NBCR e chi si è visto si e visto?". Lo ha dichiarato il sindacato Usb in una nota. "Il rischio contagio è reale e oggettivo, visto che gli allievi di fatto risiedono a Capannelle e che alcuni di loro si spostano anche nella struttura di Fara Sabina, a Montelibretti. Il dipartimento continua a minimizzare. Chi soccorrerà i vigili del fuoco?".

Un vigile del fuoco positivo al coronavirus a Roma

Positivo al coronavirus è un allievo dell'87esimo corso proveniente da Piacenza. "Sono state attivate, insieme al Comando dei vigili del fuoco, tutte le misure di sicurezza e di sorveglianza previste dalle attuali procedure", dichiarano i medici dell'ospedale Spallanzani di Roma. Il pompiere si trova attualmente in sorveglianza sanitaria presso la caserma dei Vigili del Fuoco di Capannelle.