965 CONDIVISIONI
Covid 19
29 Febbraio 2020
12:26

Salgono a tre i casi di Coronavirus a Fiumicino: positivo marito della donna e uno dei due figli

Salgono a tre i casi positivi di coronavirus nel Lazio. Oltre alla donna residente a Fiumicino, hanno contratto il COVID-19 anche il marito della 38enne e uno dei due figli. Attualmente sono tutti ricoverati in isolamento all’ospedale Spallanzani di Roma. Secondo le prime informazioni, le loro condizioni sarebbero buone.
A cura di Natascia Grbic
965 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Salgono a tre i casi positivi di coronavirus nel Lazio. Oltre alla donna di Fiumicino, sono risultati positivi al COVID-19 anche il marito e uno dei due figli. Lo ha confermato l'ospedale Spallanzani di Roma, dove la famiglia è attualmente ricoverata. La donna era tornata da Bergamo nei giorni scorsi, quando si è sentita male avrebbe chiamato subito il numero di intervento segnalato dalle Asl e dalla Regione Lazio, facendosi ricoverare. Venerdì il tampone per la ricerca del nuovo coronavirus ha dato esito positivo. Insieme a lei, è stata ricoverata anche la famiglia, composta dal marito e dai due figli di dieci e cinque anni. Secondo quanto riportato dai medici dell'Istituto di malattie infettive, sono 193 i pazienti finora esaminati. 165 sono risultati negativi e dimessi, 28 sono ancora ricoverati e in attesa di risultato degli esami.

Coronavirus, tre casi nel Lazio

Stando alle prime informazioni, i pazienti sarebbero in buone condizioni. Saranno adesso ricostruiti eventuali contatti delle persone risultate positive in modo da fare i tamponi e controllare lo stato degli eventuali contagi. Nei prossimi giorni saranno montate trentuno tende triage gonfiabili presso gli ospedali del Lazio: si tratta di strutture temporanee che serviranno da filtro per i casi sospetti di COVID-19. Serviranno ad accogliere eventuali casi sospetti e a facilitare il lavoro degli ospedali. Si tratta di una misura precauzionale nel caso aumentasse la richiesta di controlli. "Auspichiamo che non ci serva – ha dichiarato l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato – Ma dobbiamo farci trovare pronti e con tutti gli strumenti possibili per affrontare eventuali nuovi casi, nel caso vi sia un afflusso di persone maggiore di quello attuale".

965 CONDIVISIONI
31613 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni