Coronavirus Roma
in foto: Coronavirus Roma

I contagi da coronavirus nel Lazio, esclusi i pazienti guariti e quelli deceduti, sono 396, 79 in più rispetto alla giornata di ieri, sabato 15 marzo, e in linea con il trend degli ultimi tre giorni. Non c'è diminuzione, per ora, ma non c'è neanche un aumento. Sono 31 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, mentre sono saliti a 16 i decessi. A Roma e nel Lazio, per il momento la situazione è sotto controllo. Per quanto riguarda le vittime, il Policlinico Tor Vergata comunica la morte di un uomo di 81 anni con patologie preesistenti e l'Asl di Viterbo informa della morte  di una signora di 79 anni, anche lei con patologie preesistenti. La Asl di Frosinone informa della morte di una donna di Ceprano di 79 anni e con patologie gravi alle spalle. Le vittime nella giornata di oggi nel Lazio sono 3. Gli appelli per non smettere di donare sangue a quanto pare stanno funzionando e la Asl Roma 1 comunica che, a fronte della media di 40 sacche di sangue raccolte al giorno, ieri ne sono state raccolte ben 290. "Registriamo un dato di 79 casi di positività, stabili rispetto al dato di ieri, ma ci stiamo comunque attrezzando a scenari peggiori", ha dichiarato l'assessore alla Salute D'Amato al termine della consueta riunione giornaliera con i direttori di tutte le Asl e dei principali ospedali.

I dati della Protezione Civile nel Bollettino di oggi:

La crescita dei contagi da coronavirus nel Lazio
in foto: La crescita dei contagi da coronavirus nel Lazio

Il bollettino dello Spallanzani

Nel consueto bollettino delle 12 diramato dall'Istituto Spallanzani, ribattezzato Covid 1 Hospital, i pazienti ricoverati affetti da coronavirus sono 120. Di questi, 19 hanno bisogno di supporto respiratorio. Il loro quadro clinico è stabile "o in netto miglioramento". I pazienti che sono invece sotto osservazione sono sette. "Si tratta, di numeri in aumento, ma ancora contenuti", fa sapere lo Spallanzani.