125 CONDIVISIONI
Covid 19
24 Febbraio 2020
12:00

Rimandato l’esame di Stato per abilitarsi alla professione medica alla Sapienza

Rimandato a data da destinarsi l’esame di Stato per abilitarsi alla professione medica all’Università La Sapienza. Queste le disposizioni del Ministero, a seguito dell’emergenza coronavirus che si sta diffondendo nel Nord Italia, con più di 210 casi totali accertati al momento in Italia, tra i quali si contano 4 morti.
A cura di Alessia Rabbai
125 CONDIVISIONI
(La Presse)
(La Presse)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il Ministero ha rimandato l'esame di Stato per abilitarsi alla professione medica previsto all'Università di Roma La Sapienza a data da destinarsi. Una misura preventiva, per scongiurare eventuali contagi a seguito dell'emergenza coronavirus che si sta diffondendo nell'area settentrionale del nostro Paese. La prova era in programma per mercoledì 28 febbraio. Sono 210 i casi totali accertati al momento in Italia di pazienti risultati positivi al test per il nuovo coronavirus, tra i quali 5 morti.

Bollettino Spallanzani: "Negativi tutti i test"

Buone notizie al momento arrivano dall'ospedale Lazzaro Spallanzani: "Tutti i test di ricerca del nuovo coronavirus effettuati in questi giorni sono risultati negativi" si legge nel bollettino medico diramato oggi dall'ospedale romano. Unica eccezione la turista cinese proveniente da Wuhan, in vacanza in Italia con il marito: "La donna si trova ancora ricoverata in Terapia Intensiva ma le sue condizioni sono stabili, vigile ed orientata e con respiro autonomo e ripresa dell’alimentazione" informa la nota. Sono 114 i pazienti ad oggi sottoposti ai test per la ricerca del nuovo coronavirus presso l'Istituto Nazionale di Malattie Infettive, 75, risultati negativi al test, sono stati dimessi, 39 i pazienti ancora ricoverati.

Ilaria Capua: "Virus molto meno letale di quanto temevamo"

Ilaria Capua, virologa italiana di fama mondiale ha detto in esclusiva a Fanpage.it che il nuovo coronavirus "è molto meno letale di quanto temevamo". La virologa italiana di fama mondiale ha spiegato che "il virus sta circolando in Italia già da settimane, se non da mesi. Dobbiamo ritenerci fortunati, perché vuol dire che ci abbiamo già convissuto, senza particolari problemi".

125 CONDIVISIONI
32643 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni