"Un motivo d'orgoglio per l'Italia, sempre in prima linea e per la città di Roma che ospita uno dei principali centri di ricerca mondiali". Sono le parole di Virginia Raggi che si è complimentata con medici e ricercatori dell'Istituto Nazionale di Malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, che hanno isolato il codice genetico del coronavirus 2018-nCoV, che ha causato nel mondo 304 vittime accertate e oltre 14mila contagi e che sta tenendo sotto scacco la città cinese di Whuan. "Una bellissima notizia per tutti coloro che in questi giorni si stanno attivando per aiutare la Cina e limitare la diffusione del virus" ha detto la sindaca di Roma. E ha aggiunto: "Dietro questo successo ci sono persone che si impegnano in silenzio, lontano dai riflettori, e sostengono tutti noi: a loro va il nostro grazie".

Coronavirus isolato all'ospedale Spallanzani di Roma

Ad annunciare la notizia il ministro della Salute, Roberto Speranza: "Abbiamo molte opportunità di poterlo studiare, capire e verificare meglio cosa si può fare per bloccare la diffusione", ha sottolineato il ministro."Ora i dati saranno a disposizione della comunità internazionale. Si aprono spazi per nuovi test di diagnosi e vaccini. L'Italia diventa interlocutore di riferimento per questa ricerca", ha poi specificato il direttore scientifico dell'Istituto Spallanzani, Giuseppe Ippolito nel corso di una conferenza stampa in cui si è fatto il punto sullo stato dell'arte dell'emergenza. All'ospedale Spallanzani sono ancora ricoverati in isolamento i due turisti cinesi, provenienti dalla provincia dell'Hubei, risultati positivi al coronavirus, le loro condizioni sono discrete e si attende la loro guarigione.