Stazione Termini di Roma: mascherine in vendita
in foto: Stazione Termini di Roma: mascherine in vendita

Nelle farmacie della città è diventato quasi impossibile trovare una mascherina da quando la diffusione del Coronavirus occupa le prime pagine dei giornali, così c'è chi ha pensato bene di attrezzarsi per guadagnarci qualcosa. Alla Stazione Termini di Roma un uomo è stato immortalato mentre metteva in vendita delle mascherine bianche a chi ne facesse richiesta, magari per andare in aeroporto, su un treno e in particolare sulla metropolitana. Costo? Dieci euro. La paura del contagio ha fatto nascere così anche la figura del bagarino delle mascherine. Le forze dell'ordine rassicurano di essere all'opera per reprimere fenomeni di questo tipo.

Coronavirus: le mascherine sono inutili per tutelarsi

Gli esperti inoltre hanno da giorni chiarito tramite i media come le mascherine, utili per impedire il contagio da parte di chi già ha contratto il virus, sono invece pressoché inutili per tutelarsi dal contagio. Un tema su cui tutti gli addetti ai lavori si sono trovati d'accordo. Il viceministro della Salute Sileri è stato altrettanto categorico: "Una stupidaggine enorme non servono".

Lo Spallanzani di Roma isola il nuovo Coronavirus

In attesa del nuovo bollettino medico sui due turisti cinesi affetti dal virus ricoverati allo Spallanzani di Roma, la struttura eccellenza italiana e mondiale nel campo delle malattie infettive, ha reso noto di aver isolato il nuovo Coronavirus.  "L'isolamento del virus ci permetterà di migliorare la risposta all'emergenza Coronavirus, di conoscere meglio i meccanismi dell'epidemia e di predisporre le misure più appropriate". Così il direttore scientifico dell'ospedale Spallanzani, Giuseppe Ippolito,