Lo scatto postato su Twitter dal virologo Roberto Burioni
in foto: Lo scatto postato su Twitter dal virologo Roberto Burioni

AGGIORNAMENTO: il virologo Roberto Burioni ha pubblicato una foto di Ponte Milvio con decine di persone a passeggio, condannando il comportamento irresponsabile nei giorni dell'emergenza coronavirus. Ma l'immagine era vecchia e lo scienziato ha rimosso l'immagine e il tweet. Anche noi siamo caduti nell'errore e ce ne scusiamo con i lettori.

"A Roma non hanno ancora capito bene la situazione", aveva scritto Roberto Burioni postando la foto che riteneva essere stata scattata oggi, domenica 15 marzo, a Ponte Milvio a Roma. Nello scatto sulle banchine del Tevere ci sono circa trenta persone che passeggiano e corrono nonostante i provvedimenti del governo e della sindaca per contrastare la diffusione del coronavirus.

Gli scatti "me li mandano: io posso essere fotografato solo in casa o in ospedale, sono blindato!", precisa il professore del San Raffaele. Che però ha dovuto cancellare le immagini, risultate non veritiere. "Ho rimosso le foto, ma vi prego state tutti a casa. Altrimenti non ne usciamo. Grazie", ha scritto in un successivo tweet. 

Sullo stesso social network gli aveva risposto la sindaca di Roma, Virginia Raggi: "Grazie della segnalazione: inviato sul posto due pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale. Controlli intensificati ma serve collaborazione di tutti: stiamo a casa per evitare contagio. Usciamo solo se realmente necessario".

Raggi ha disposto la chiusura di ville e parchi

Per evitare ulteriormente gli assembramenti di persone in città, due giorni fa la sindaca ha disposto la chiusura di tutte le ville e i parchi cittadini con recinzione e ha invitato i romani a non andare nei parchi: "Oggi Roma si è svegliata illuminata da un bellissimo sole. Proprio per questo motivo voglio lanciare un appello a tutti: rispettiamo le regole! Non affolliamo i archi e restiamo a casa'. Da ieri i Parchi e le ville di Roma sono chiusi ma c'è qualcuno che non rispetta questo divieto. Sbaglia, perché mette a rischio la vita degli altri e dei suoi cari. Qualche cretino ha violato le regole pensando di essere più furbo degli altri. Faccio un appello a tutti: non andiamo nei parchi, rispettiamo le prescrizioni e restiamo a casa", ha scritto la sindaca.