Sono 80 i pazienti positivi al coronavirus a Grottaferrata, tra questi 64 sono suore. A renderlo noto lo Asl Roma 6 a seguito del bollettino quotidiano diramato oggi, martedì 24 marzo, al termine del consueto incontro tra l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, i direttori generali delle Asl e delle aziende ospedaliere del Lazio. Secondo le informazioni apprese delle 64 suore positive al test per la ricerca del CoVid-19, al momento solo due si trovano in ospedale mentre le altre si trovano in isolamento all'interno del convento. Sono invece 16 i cittadini di Grottaferrata positivi al coronavirus, cinque in ospedale e undici degenti a casa. Le persone di Grottaferrata in isolamento domiciliare sono 69, dei quali sono 69 dei quali 43 residenti e 26 suore.

“L’istituto religioso di via Anagnina resta area protetta e isolata rispetto al resto del territorio cittadino – fa sapere il sindaco di Grottaferrata Luciano Andreotti, in un post pubblicato su Facebook – Il contatto con la Asl Rm 6, le forze dell’ordine e la Protezione Civile attivi in prima linea a contrasto dell’emergenza è continuo e diretto”. Il primo cittadino, ha ringraziato i cittadini "per la collaborazione che la stragrande maggioranza di essi sta mostrando nel restare coscienziosamente a casa per prevenire il contagio in città e dell’Amministrazione comunale e dei cittadini grottaferratesi alle suore camilliane così pesantemente colpite dal coronavirus".