Un giovane di 24enne è stato arrestato ieri con l'accusa di tentata violenza sessuale e lesioni. Il Gip del Tribunale di Roma, nel confermare il fermo del ragazzo di nazionalità bengalese operato dai carabinieri della Stazione Roma Macao, ne ha disposto contestualmente la custodia cautelare in carcere. È accusato di aver aggredito e tentato di violentare a due passi da Castro Pretorio, una donna di 35 anni mentre faceva rientro nel suo ostello, una delle tante strutture ricettive nella zona della Stazione Termini. I fatti risalgono allo scorso 1 maggio quando il 24enne, dopo aver abbordato la sua vittima, ha cominciato molestarla pesantemente con apprezzamenti e tentativi di palpeggiarla. Di fronte al suo netto rifiuto l'uomo è diventato sempre più aggressivo, così la 35enne di Portogruaro – arrivata dalla Sardegna a Roma per qualche giorno di vacanza – ha tentato di allontanarsi. L'aggressore l'ha però inseguita colpendola fino a stordirla e tentando di violentarla sbattendola contro un muro. Provvidenziale l'arrivo di un passante che lo ha interrotto.

Il 24enne arrestato due anni fa aveva già molestato una ragazza

"La ragazza, medicata al pronto soccorso del Policlinico “Umberto I”, riportò lesioni giudicate guaribili in 10 giorni. – si legge in una nota dei militari – Il cittadino del Bangladesh, che era stato prelevato dai Carabinieri nell’abitazione dove risulta domiciliato, in via Vicenza, poco distante dall’ostello dove la vittima era alloggiata, non è nuovo a questo tipo di comportamenti". Il 23 aprile 2017 aveva aggredito una 21enne in zona Cornelia alla periferia nord della capitale. Ora si trova nel carcere di Regina Coeli in attesa di giudizio.