Sono scesi in piazza alcuni residenti dei caseggiati popolari di via Diego Angeli, nel quartiere di Casal Bruciato lungo via Tiburtina, che hanno bloccato la strada con alcuni cassonetti dell'immondizia e rovesciato i sacchetti in mezzo alla strada, dando fuoco poi ad alcuni cumuli di carta. La protesta, spontanea e improvvisa, è scoppiata perché le case sono ancora senza riscaldamenti. Esasperati i residenti hanno deciso così di attirare l'attenzione delle istituzioni.

A mobilitarsi circa cinquanta abitanti, molti dei quali persone anziane. Sul posto i vigili del fuoco e diverse volanti di polizia che hanno riportato la calma e rimosso i cassonetti e l'immondizia da in mezzo la strada, riaprendo la circolazione della strada alle auto. Non solo a Casal Bruciato: sono numerose le segnalazioni che arrivano dagli inquilini delle case popolari su impianti spenti o malfunzionanti.