Camilla Fabri, classe 1994, è una giovane di Fidene, quartiere alla periferia Nord-Est della Capitale. Ha studiato al liceo classico Aristofane del Tufello dove si è diplomata, poi ha tentato la strada della carriera da modella. Usciva in locali esclusivi, frequentati dai calciatori e da nomi del jet set. Sarebbe uscita anche con Felipe Anderson della Lazio, tanto che qualcuno sui social chiedeva al calciatore se stessero insieme. Poi, giovanissima, si è fidanzata con un imprenditore colombiano di origine libanese Alex Nain Saab Moran, che ora è accusato di corruzione internazionale per aver pagato tangenti al governo Maduro. Sui social allora si sono moltiplicate le foto dei sui viaggi in Colombia e Venezuela, località da sogno ed esclusive. Una vita agiata pagata però secondo gli inquirenti grazie ad affari per nulla limpidi, corruzione e riciclaggio. A mettere nei guai la giovane romana, con una dichiarazione dei redditi risibile, quel ricco uomo di affari più grande di lei di ventitré anni. Proprio alla compagna l'uomo aveva intestato un appartamento dal valore di 4,9 milioni di euro in via dei Condotti, salotto di lusso al centro della capitale, con affaccio su piazza di Spagna.

Sequestrati anche opere d'arte e 1,8 milioni in contanti

Ora l'immobile è stato sequestrato, così come una cifra in contanti attorno agli 1,8 milioni di euro e diverse opere d'arte. Ora la giovanissima romana è indagata per riciclaggio, al pari del fratello del compagno Luis Alberto Saab Moran e di una terza persona, Lorenzo Antonelli che sarebbe il fidanzato della sorella di Camilla Fabri, risultato essere il titolare della società con cui è stato comprato l'appartamento di cui la 25enne era intestataria. I tre avrebbero investito a loro nome i proventi degli affari illeciti dell'imprenditore.