Foto di repertorio – Musei Vaticani
in foto: Foto di repertorio – Musei Vaticani

Ieri una piccola porzione di intonaco è crollata all'ingresso dei Musei Vaticani. Molto rumore, qualche calcinaccio a terra, nessun ferito. Ma per una turista di 34 anni americana è stato come rivivere l'incubo dell'attentato e del crollo delle Torri Gemelle di New York. Nel 2001, 19 anni fa, aveva 16 anni ed è una delle sopravvissute al drammatico attacco agli Stati Uniti. "Louise Nicole è terrorizzata. Quando era ragazza è scampata per miracolo all’attentato delle Torri Gemelle. Adesso ha sentito questo botto e si è spaventata tantissimo", ha raccontato il suo fidanzato (parole riportate sul Corriere della Sera). La donna, sotto shock, è stata soccorsa dal personale sanitario del 118 e trasportata al pronto soccorso dell'ospedale Santo Spirito di Roma, ma le sue condizioni di salute sono buone. Per lei solo tanto, tantissimo spavento a causa del forte rumore che le ha fatto ricordare quell'indimenticabile trauma. Il doppio attacco al World Trade Center di Manhattan l'11 settembre del 2001 è costato la vita a 2977 persone. Seimila persone rimasero ferite.

Il crollo si è verificato alle 18 di ieri

Il crollo di ieri si è verificato intorno alle 18, mentre la ragazza americana si trovava in fila per entrare. Sul posto, in viale del Vaticano, sono intervenuti i vigili del fuoco, il personale dell'ispettorato Vaticano e i poliziotti del commissariato Borgo. I pompieri hanno transennato e messo in sicurezza l'intera area. Come detto, nessuno è rimasto ferito. I Musei Vaticani sono rimasti aperti e non sono stati chiusi al pubblico dopo l'incidente.