Karolyn, 17 anni, è morta a Roma dopo un volo dal sesto piano di un palazzo in via Pomezia
in foto: Karolyn, 17 anni, è morta a Roma dopo un volo dal sesto piano di un palazzo in via Pomezia

A metà gennaio Karolyn, 17 anni, aveva denunciato una violenza sessuale da parte di un tassista romano. Ieri la ragazza italo-australiana, papà australiano e mamma che vive a Roma, è caduta dal sesto piano di un appartamento di via Pomezia, quartiere Appio-Latino della Capitale. Le indagini da parte della Squadra Mobile di Roma erano già in corso per accertare il suo racconto ed individuare, eventualmente, il responsabile. Non è chiaro, al momento, se l'episodio sia collegato con la morte della ragazza. L'ipotesi del suicidio, comunque, appare come la più probabile in attesa di altri dettagli utili agli investigatori.

Karolyn, 17 anni, morta dopo un volo dal sesto piano

La ragazza viveva a Roma con la mamma, ma spesso dormiva a casa dell'amica 19enne, l'appartamento in cui ieri si è verificata la tragedia. Lei e l'amica, stando a quanto ricostruito, erano appena rientrate a casa. La 17enne si sarebbe chiusa in camera, mentre l'amica si sarebbe accorta di quanto accaduto solo quando ha sentito le sirene delle ambulanze e i lampeggianti delle volanti. Si è affacciata alla finestra e ha visto l'amica in fin di vita tra due automobili parcheggiate in strada. Ancora oggi, sul luogo in cui la ragazza è stata soccorsa, è visibile una grossa macchia di sangue. Qualcuno ha posizionato un mazzo di fiori sul marciapiede vicino. Karolyn, soccorsa e trasportata d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni di Roma, è morta oggi. Troppo gravi le ferite riportate dalla caduta da sei piani d'altezza. La salma è stata messa a disposizione dell'autorità giudiziaria, che ha già disposto l'autopsia.