Un uomo è stato trovato senza vita questa mattina sul lungomare Amerigo Vespucci a Ostia. Erano circa le 10.30 quando un passante ha notato in un'aiuola un corpo accasciato con la faccia riversa in terra, e, preoccupato per lo stato in cui si trovava, ha immediatamente chiamato i soccorsi. Quando sul posto è arrivato il personale sanitario del 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo, di cui ancora non si conoscono le generalità, e che da quanto si apprende sarebbe un uomo sulla sessantina.

Le forze dell'ordine hanno transennato la zona per rendere possibile i rilievi della scientifica. Sul corpo dell'uomo, su cui non ci sarebbero segni evidenti di violenza, è stata disposta l'autopsia per accertare le cause del decesso. Soltanto gli esami autoptici potranno fare chiarezza sulla morte e stabilire se si sia trattato di un malore. Intanto le forze dell'ordine stanno indagando sul caso per capire come l'uomo sia finito in quel posto e se, al momento del decesso, qualcuno fosse presente. Secondo le primissime informazioni, pare si tratti probabilmente di un malore. Tutte le ipotesi sono al vaglio degli inquirenti, nessuna pista è esclusa.

Il corpo trovato ad Ostia è di Cesare Leonelli

E' di Cesare Leonelli il corpo senza vita trovato questa mattina sul lungomare di Ostia. A riconoscerlo la figlia, che ne aveva denunciato la scomparsa, contattata dagli agenti del commissariato Lido. Dell'uomo non si avevano più notizie da ieri pomeriggio.