Hanno aggredito un minorenne prendendolo a botte del parco comunale di Piazza degli Ulivi di Bracciano, in provincia di Roma. I carabinieri hanno fermato cinque ragazzi del posto, tra i diciannove e ventiquattro anni, due sono stati arrestati e finiti ai domiciliari e tre sottoposti all'obbligo di dimora. I fatti risalgono al pomeriggio di qualche giorno fa, il giovane stava facendo una passeggiata in zona Bracciano Due, quando il gruppo lo ha accerchiato e gli si è scagliato contro, a seguito di una lite scaturita per futili motivi. Un pestaggio a seguito del quale i ragazzi hanno rubato felpa e giubbotto alla vittima, per poi andarsene, dandosi alla fuga, assicurandosi di non essere visti. Il giovane a seguito delle ferite riportate si è recato al pronto soccorso dell'ospedale Padre Pio, dove i medici lo hanno sottoposto alle cure necessarie al caso ed è stato dimesso con dieci giorni di prognosi. Dopo alcuni giorni ha preso coraggio e ha deciso di denunciare i suoi aggressori, rivolgendosi in caserma.

Aggressione a Bracciano: due arresti e tre denunce

I carabinieri della Compagnia di Bracciano hanno ascoltato il suo racconto e hanno svolto le indagini, coordinate dalla Procura di Civitavecchia, fino ad individuare i responsabili, insieme ai colleghi del Norm. I militari hanno dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare: due ventunenni italiani e pregiudicati, sono stati tratti in arresto, mentre altri tre ragazzi sono stati sottoposti alla misura cautelare dell’obbligo di dimora. Uno degli arrestati era già stato denunciato dai carabinieri lo scorso dicembre per aver danneggiato le luminarie natalizie installate nel giardino comunale di Trevignano Romano. I carabinieri li hanno raggiunti nelle loro abitazioni, all'interno di una di queste, a seguito della perquisizione, hanno trovato il giubbotto sottratto alla vittima durante il pestaggio.