Flash-mob delle associazioni animaliste Animalisti italiani, Ava- Associazione vegetariana animalista, Avcpp- Associazione volontari canile di Porta Portese, Lav, Enpa e Oipa, oggi a Villa Borghese contro le Botticelle. I manifestanti, molti dei quali indossavano maschere da cavallo, si sono fatti sentire con cartelli, cori e fischietti di fronte alle nuove scuderie del Pincio dove le tante contestate carrozze con cavallo è previsto abbiano una nuova sede. "A Roma il denaro dei cittadini finisce in tasca ai vetturini", "Marino vergogna traditore di questo scempio tu sei l'autore": questi i messaggi sulle magliette degli animalisti che dal megafono hanno ribadito come le botticelle non sono altro che "sofferenza e sfruttamento quotidiano dei cavalli e sperpero di soldi pubblici. La nuova stalla che ospiterà cavalli e vetture è costata quasi 1,5 milioni di euro di denaro di tutti". Per l'archiviazione definitiva delle botticelle a Roma è stata presentata, con le firme di 10mila cittadini, una delibera d'iniziativa popolare che tra poco dovrebbe approdare in Campidoglio. Una delibera che dice no alle botticelle per sia per motivi etici che economici, con un si alla tutela dei cavalli e alla riconversione delle licenze in altre attività di trasporto più green.