Foto La Presse
in foto: Foto La Presse

Un emendamento che vieta la circolazione di mezzi di trasporto a trazione animale sulle strade delle città. Un passo avanti, una prima vittoria delle associazioni animaliste e dei cavalli approvato oggi in Commissione Trasporti della Camera, in occasione della discussione della riforma del codice della strada. Ora si attendono i voti delle varie forze politiche affinché diventi definitivo. L'emendamento Zanella-Prestipino, Forza Italia – Pd, sostenuto da Animalisti Italiani Onlus prevede l'abolizione delle carrozzelle trainate dai cavalli, che tanto piacciano ai turisti, ma che procurano una sofferenza disumana ai poveri animali costretti a respirare monossido di carbonio imbottigliati nel traffico della Capitale, a rischiare quotidianamente la vita e a morire di caldo d'estate, sotto il sole, camminando con gli zoccoli sull'asfalto rovente.

L'emendamento vieta le botticelle nelle strade delle città

L'emendamento approvato in Commissione Trasporti della Camera e che attende l'ok definitivo vieta le carrozzelle in città. I Comuni hanno la possibilità di rilasciare licenze, ma esclusivamente per la circolazione degli animali all’interno di parchi urbani e riserve naturali, non più per strada. L'emendamento è arrivato a seguito delle azioni congiunte portate avanti dalle associazioni animaliste anche a livello legale per tutelare i diritti dei cavalli, ad esempio contro la sentenza del Tar Lazio che ha annullato l’ordinanza sindacale che prevedeva una richiesta di stop alla circolazione su strada con temperature superiori ai trenta gradi, accogliendo il ricorso presentato dai vetturini. In un decreto cautelare urgente, infatti, è stata sospesa l’ordinanza della sindaca Virginia Raggi del 26 giugno scorso, che vietava le botticelle nei giorni di maggior rischio termico.

Un passo avanti per gli animalisti

“Abbiamo indubbiamente fatto un passo avanti, ma intanto i cavalli continuano a soffrire. Prima dell’abolizione vera e propria faranno in tempo a morire altri cavalli innocenti – ha detto con parziale soddisfazione il presidente di Animalisti Italiani Onlus, Walter Caporale – Si tratta di una prima, piccola, grande vittoria che ora deve diventare definitiva, senza ripensamenti da parte di nessuna forza politica!" E ha aggiunto: "Il percorso parlamentare è ancora lungo, ma noi Animalisti Italiani Onlus continueremo a lottare affinché un giorno le botticelle siano solo un triste ricordo, come le gare e gli scontri nel Colosseo con, al posto dei cavalli, gli schiavi e i gladiatori”.