13 CONDIVISIONI

Blitz di estremisti al Baobab. Attivisti denunciano minacce: “Daremo fuoco a voi e ai vostri negri”

Lo scorso venerdì blitz di un gruppo di estremisti al centro Baobab di via Tiburtina, con minacce e insulti ai migranti presenti e ai volontari: “Torniamo e diamo fuoco a voi e ai vostri negri”. Gli attivisti hanno sporto denuncia ma garantiscono: “Nessuna paura, abbiamo del lavoro da fare”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Valerio Renzi
13 CONDIVISIONI
Immagine

Dopo i fatti di Macerata, dove Luca Traini, un terrorista neofascista ha sparato contro qualsiasi cittadino dalla pelle scura ferendo sei persone, e mentre la campagna elettorale continua ad essere segnata dall'aggressività dei gruppi estremisti, i volontari di Baobab Experience denunciano un blitz di estremisti all'ingresso del campo per migranti transitanti e senza fissa dimora che gestiscono alle spalle della stazione Tiburtina.

I fatti sono avvenuti lo scorso venerdì, quando all'ingresso di Baobab sono arrivati alcuni individui a bordo di diverse auto, e hanno cominciato a minacciare e inveire contro i presenti. Frasi come "vi bruciamo a voi e ai vostri negri", accompagnate da insulti molto pesanti contro le ragazze presente "puttane tornatevene dai negri". Un episodio inquietante che i responsabili dell'associazione hanno deciso di denunciare alle autorità competenti, prima di renderlo pubblico con un post su Facebook.

"I difensori della patria sono venuti di nuovo a farci visita.  – scrivono – Non per portare cibo, o tende, o per un servizio giornalistico, ma per gridarci questo e minacciare le volontarie e i ragazzi ospiti del nostro presidio che in quel momento si trovavano all’ingresso del campo. Insulti razzisti, sessismo d’accatto ("puttana sei una puttana" ripetevano a una volontaria), riprese col telefonino delle auto e dei presenti in quel momento, intimidazioni e minacce".

Minacce che garantiscono non fermare l'impegno quotidiano: "Abbiamo centocinquanta ‘negri a cui dare fuoco', al campo, ma per scaldarli mentre le temperature vanno a picco. Abbiamo tre pasti da servire ogni giorno, tende e sacchi a pelo da procurare, malati e vittime di tortura da far visitare, pratiche di assistenza legale da mandare avanti, curriculum da scrivere per la ricerca di lavoro, attività sociali e sportive da mettere in piedi". E per rispondere all'episodio – sperando che le istituzioni individuino i responsabili – l'appuntamento è domenica a piazzale Maslax per una festa.

13 CONDIVISIONI
Blitz degli attivisti per l'ambiente e la Palestina Libera a Roma: vernice rossa sulla Leonardo spa
Blitz degli attivisti per l'ambiente e la Palestina Libera a Roma: vernice rossa sulla Leonardo spa
Croci celtiche al Colosseo per il ricordo di Mikis Mantakas, attivista di destra ucciso nel '75
Croci celtiche al Colosseo per il ricordo di Mikis Mantakas, attivista di destra ucciso nel '75
La chiusura della tratta Cesano-Viterbo preoccupa: si rischia caos parcheggi e traffico in tilt
La chiusura della tratta Cesano-Viterbo preoccupa: si rischia caos parcheggi e traffico in tilt
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views