272 CONDIVISIONI

Blitz al centro d’accoglienza Baobab: perquisizioni e fermo dei migranti senza documenti

Blitz delle forze dell’ordine all’alba nel centro d’accoglienza di via Cupa Baobab. Blindati e unità cinofile hanno passato al setaccio la struttura in cerca di armi e droga. Al termine dell’operazione i migranti senza documenti sono stati trasferiti all’ufficio immigrazione. Denunciano l’operazione i volontari del centro d’accoglienza.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Valerio Renzi
272 CONDIVISIONI
Immagine

Sono arrivati all'alba. Decine di agenti in assetto antisommossa, volanti e unità cinofile. Dopo aver chiuso l'accesso a via Cupa, una traversa di via Tiburtina, hanno passato al setaccio il centro d'accoglienza Baobab, dove da questa estate centinaia di rifugiati e richiedenti asilo hanno trovato una casa temporanea. Il centro, gestito quasi esclusivamente da un esercito di volontari, in questi mesi è stato al centro di una vera e propria gara di solidarietà, con il sostegno di centinaia di cittadini che ogni settimana portano cibo e beni di prima necessità.

Le forze dell'ordine, dopo aver perquisito la struttura, hanno proceduto con l'identificazione di tutti i migranti presenti, trasferendo all'ufficio immigrazione chiunque fosse trovato sprovvisto di documenti. I volontari del Baobab denunciano l'operazione di questa mattina, parlando di un utilizzo sproporzionato di mezzi e uomini e di come all'interno della struttura perquisita non sia stato trovato nulla degno di nota.

"Cercavano armi, droga e chissà cos'altro – spiega uno dei volontari – invece non hanno trovato nulla. Sembrava una vera e propria operazione antiterrorismo, ma a Baobab ci sono solo rifugiati e richiedenti asilo, molti dei quali ‘transitanti', ovvero di passaggio in Italia per andare verso altri paesi europei".

Salvini: "Espellere e chiudere il centro"

Sul caso Baobab è intervenuto anche il leader della Lega Nord Matteo Salvini che su Twitter ha chiesto la linea dura: "Blitz Polizia al centro immigrati Baobab, zona Tiburtina, Roma: portati via in 40 senza documenti. ESPELLERE e chiudere centro che ospitava".

272 CONDIVISIONI
Azzannata dal cane di una senza tetto: paura in centro a Roma
Azzannata dal cane di una senza tetto: paura in centro a Roma
"Il busto di Simón Bolívar a Roma profanato dai fascisti", la denuncia arriva da Nicolás Maduro
"Il busto di Simón Bolívar a Roma profanato dai fascisti", la denuncia arriva da Nicolás Maduro
Valentina Rubino morta in un incidente, condanna definitiva per il fidanzato che guidava ubriaco
Valentina Rubino morta in un incidente, condanna definitiva per il fidanzato che guidava ubriaco
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views