Un bimbo di soli due mesi in pericolo di vita è stato soccorso da un aereo militare, che lo ha trasportato da Londra all'ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma. Il piccolo infatti, in gravi condizioni di salute, aveva bisogno di essere sottoposto a cure specializzate presso il centro d'eccellenza italiano, al quale ogni anno si rivolgono tantissimi pazienti provenienti anche dall'estero. Nato in Inghilterra da mamma italiana, il bimbo, dopo un arresto cardiaco improvviso a settembre, era stato rianimato in un primo ospedale e poi trasferito presso la terapia intensiva del Gosh di Londra. Da poco venuto al mondo, ha affrontato il primo viaggio della sua vita, sorvolando l'Europa. Ciò è stato possibile grazie all'intervento del 31esimo Stormo dell'Aeronautica Militare, con un Falcon 900, uno dei velivoli a disposizione 24 ore su 24 per le emergenze dei civili. Il protocollo umanitario è stato attivato dal Consolato d'Italia di Londra, in coordinamento con la Presidenza del Consiglio, la Prefettura di Roma e la Sala Situazioni di Vertice dell’Aeronautica Militare, che ha disposto il decollo per il trasporto del neonato.

L'operazione dell'Aeronautica Militare

Il bimbo e la mamma sono stati accompagnati a bordo, insieme a un'equipe di medici che ha monitorato le condizioni di salute del piccolo durante il volo. Il velivolo dell'Aeronautica Militare, è partito intorno alle 21.20 di ieri sera dall'aeroporto di Londra – Luton, ed atterrato a Roma all’una di questa notte. Ad attenderlo all'aeroporto della Capitale un'ambulanza, che lo ha trasferito all'ospedale Bambin Gesù, dove lo aspettavano i medici pronti a prendersi cura di lui. Attualmente il bambino si trova ricoverato nel reparto di Rianimazione, con segni clinici di danno neurologico e in assistenza ventilatoria meccanica.

Neonata di un giro trasportata a Roma con un aereo militare

Nei giorni scorsi, l'Aeronautica Militare si è occupata del trasporto di una neonata di un giorno che è stata trasferita in una culla termica da Alghero a Roma, con destinazione l'ospedale Bambin Gesù. Sono centinaia i voli che ogni anno l'Areonautica Militare mette a disposizione per il trasporto di persone in imminente pericolo di vita, di organi ed equipe mediche per trapianti, in grado di decollare con qualsiasi condizione meteorologica.