Una manovra inaspettata, che ha colto di sorpresa i guidatori di Roma alle prese con il traffico di ieri pomeriggio. Un automobilista alla guida di una Panda nera ha deciso di scendere i gradini della scalinata "Bruno Zevi" di Valle Giulia, a Villa Borghese, proprio mentre era a bordo della sua macchina. La scena è stata notata da alcuni passanti, che hanno ripreso il tutto con i loro telefonini. Alcuni testimoni hanno poi allertato gli agenti del II Gruppo Parioli, subito attivati per mettersi sulle tracce dell'autore dell'insolita manovra, rintracciandolo dopo qualche ora di ricerche. Una volta fermato l'uomo si sarebbe giustificato in un modo che ha lasciato spiazzati anche gli stessi agenti, dicendogli di avere avuto un'emergenza. Dopo queste parole il responsabile, un uomo italiano di 47 anni residente a Milano, è stato trasportato in caserma, dove al momento si trova per le procedure di rito. Nei suoi confronti potrebbe essere avviato un procedimento.

L'automobilista dovrà rispondere di danneggiamento di beni pubblici

Le indagini sono partite nel tardo pomeriggio di ieri, dopo che la manovra del conducente era stata filmata e messa in rete da alcuni turisti e cittadini, rimasti attoniti davanti all'insolita scena. Gli agenti hanno acquisito le immagini e ascoltato i testimoni, riuscendo a risalire al numero della targa della Fiat nera ripresa dai video. La decisione del gruppo per risalire al responsabile è stata quella di appostarsi vicino alla casa della madre, dove hanno ritrovato la vettura con evidenti danni nella parte inferiore, provocati da un urto compatibile con la discesa dalla scalinata vicino Villa Borghese. Per il guidatore potrebbero scattare sanzioni di vari tipo e dovrà rispondere dei reati di danneggiamento di beni pubblici e di violazione del codice della strada.