200 conducenti saranno assunti da Atac nell'arco del 2019: il bando per la scelta dei nuovi operatori di esercizio è stato pubblicato oggi dall'azienda. Gli autisti entreranno gradualmente in servizio a partire dal mese di giugno, in coerenza con l'aumento di produzione previsto dal Piano industriale. Dopo l'arrivo dei nuovi autobus, quindi, arrivano anche i nuovi autisti: le ultime assunzioni sono state fatte da Atac ormai cinque anni fa, e adesso si vuole rilanciare l'azienda e migliorare il servizio di trasporto pubblico. "L'arrivo dei nuovi autisti è il naturale complemento dell'avvio del percorso di rinnovo e potenziamento del parco mezzi di superficie già iniziato con l'arrivo dei primi 38 bus a noleggio, presentati la settimana scorsa, ai quali se ne aggiungeranno altri 70 entro il mese di aprile, oltre ai 227 bus acquistati dal Comune di Roma tramite piattaforma Consip", fa sapere Atac nel comunicato stampa. I nuovi autisti saranno selezionati con gara pubblica da una società esterna, in modo da garantire la massima trasparenza.

Atac, l'arrivo dei nuovi autobus a Roma

Solo qualche giorno fa, Atac ha presentato insieme alla sindaca Virginia Raggi 38 nuovi autobus affittati dall'azienda Cialone Tour per incrementare e migliorare il servizio. Questi fanno parte di uno stock di 108 vetture che saranno consegnate tra il mese di marzo e quello di aprile: il noleggio è stato previsto per un anno dall'inizio del servizio, con l'opzione di rinnovare il contratto per altri sei mesi.  A differenza dei mezzi attualmente in circolazione questi sono completamente bianchi, e saranno quindi più facilmente riconoscibili. Non solo: sempre nei prossimi mesi arriveranno settanta autobus israeliani usati, più 227 acquistati tramite la piattaforma Consip. L'assunzione dei 200 autisti, quindi, serve a rispondere e a sostenere l'incremento dei mezzi usati nel servizio pubblico