Roberto De Sbrocchi è morto a sessantanni travolto dal suo trattore mentre lavorava la terra. I drammatici fatti sono accaduti la mattina di ieri, venerdì 10 maggio, ad Artena, Comunità Montata dei Monti Lepini, in provincia di Roma. Roberto era alla guida del mezzo agricolo quando, improvvisamente, il trattore si è ribaltato, schiacciandolo. Il 60enne è morto sul colpo e il suo corpo è rimasto intrappolato sotto il trattore. Sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 che ha tentato di soccorrerlo ma per l'uomo, ormai deceduto, non c'è stato purtroppo nulla da fare per salvargli la vita. Dopo le operazioni per liberare il cadavere incastrato sotto al mezzo, il corpo è stato portato all'obitorio. Presenti per i rilievi scientifici, i carabinieri che hanno ricostruito la dinamica dell'accaduto. La comunità di Artena è scossa dalla triste notizia: è volata in cielo una persona molto conosciuta e amata. Tantissimi i messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia apparsi sui social che lo ricordano come un uomo "buono, onesto e sempre dedito al lavoro".

Morto Roberto De Sbrocchi: il messaggio di cordoglio del sindaco

Sulla vicenda è intervenuto il sindaco di Artena, Felicetto Angelini, che ha appreso la notizia della scomparsa del sessantenne mentre stava assistendo a una manifestazione sportiva con centinaia di ragazzi, organizzata dall'Istituto Comprensivo del posto. "Roberto lo conoscevo da una vita, era del mio stesso millesimo, una bravissima persona e un lavoratore instancabile – da detto il primo cittadino – La sua è stata una vita intera sui mezzi agricoli fino alla sciagura di ieri. Le scene di strazio che abbiamo visto rimarranno impresse per sempre nel nostro cuore". E ha mandato un messaggio di cordoglio alla famiglia: "Alla moglie Antonella, ai figli Clorinda, Fernando, Damiano e a tutti i familiari giungano le nostre più profonde condoglianze".