Ha aggredito un ventinovenne a Rocca di Papa, in zona Castelli Romani, finito in coma per le violente percosse. I carabinieri della locale stazione hanno fermato un ventinovenne, ritenuto responsabile di tentato omicidio e lo hanno portato nel carcere di Velletri, dove attualmente si trova a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, che dovrà esprimersi sul suo conto. Vittima del pestaggio un trentaquattrenne, il movente un debito di droga. I fatti risalgono alla notte tra lunedì e martedì scorsi. Secondo le informazioni apprese l'autore del gesto gli si è scagliato contro improvvisamente. Il ventinovenne lo avrebbe preso a calci e a pugni in varie parti del corpo e colpendolo anche in testa, per poi darsi alla fuga. I militari, a seguito di serrate indagini sono risaliti a lui e lo hanno rintracciato nella serata di ieri. Le condizioni del trentaquattrenne sono parse fin da subito molto gravi.

Aggredito a Rocca di Papa finisce in coma

La vittima è stata trasportata inizialmente all'ospedale di Frascati, dov'è arrivata a bordo di un'ambulanza in codice rosso, per poi essere subito dopo trasferita al Policlinico Umberto I di Roma, dato lo stato in cui si trovava. Arrivato in pronto soccorso, il paziente è stato affidato alle cure dei medici, che lo hanno sottoposto a una delicatissima operazione, per intervenire su un ematoma alla testa a seguito del pestaggio. Ora il trentaquattrenne si trova in coma. I carabinieri, a seguito delle indagini lampo, hanno fatto un blitz all'interno dell'abitazione dell'indagato, dove, a seguito di perquisizione, hanno trovato trenta grammi di droga.