Un'altra grossa voragine si è aperta a Roma intorno alle 14 e 30 sulla circonvallazione Appia, zona Re di Roma. Due automobili parcheggiate hanno rischiato di essere inghiottite dal cratere, ma stando a quanto si apprende non ci sarebbe nessun ferito. Le fotografie sono state postate sui gruppi Facebook del quartiere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della polizia locale, che hanno transennato l'area, e due volanti del Commissariato Appio. La strada è stata chiusa al traffico. "Dalle 15 le squadre del Comando di Roma dei vigili die fuoco stanno intervenendo all'altezza del civico 97 e hanno iniziato l'opera di recupero delle due autovetture, una Fiat Panda e un'Alfa Romeo, rimaste in bilico sulla voragine (larga 3 metri per 5 metri, profonda circa 6 metri). Sul posto anche personale SAF (Speleo Alpino Fluviale) VVF e il Funzionario di Servizio VVF", si legge in una nota dei vigili del fuoco.

Dieci giorni fa un episodio simile si è verificato a Monteverde, circonvallazione Gianicolense. Anche in quell'occasione una grossa voragine si è aperta al lato della carreggiata e ha inghiottito un'automobile. Non ci furono feriti. L'amministrazione guidata da Virginia Raggi ha lanciato un piano Marshall per la riparazione di circa 50mila buche. Stanziati circa 17 milioni di euro. Interventi previsti in via Tuscolana, via Appia Nuova, via Casal del Marmo, corso Francia e via Flaminia Nuova, via del Castro Pretorio, via Galbani, via Colli Portuensi, viale Ionio e via Ugo Ojetti, via Cassia Nuova e via di Valle Aurelia.