In via del Pigneto 215 sta per arrivare l'Osteria Dal Buonista, un progetto nato da un'idea degli attivisti di Nonna Roma che a Centocelle si occupa di distribuire beni alimentari e promuovere iniziative culturali e di solidarietà. L'idea è semplice: mettere insieme competenze diverse per aiutare alcune delle persone che Nonna Roma ha incontrato in questi anni ad uscire da una condizione di marginalità sociali, costituendo una cooperativa. Sarà un modo di mangiare e stare insieme un po' diverso dai tanti locali che affollano uno degli epicentri della vita notturna della capitale: ogni boccone avrà un retrogusto di giustizia sociale e, speriamo, di emancipazione da una situazione difficile.

Il progetto per ora coinvolgerà quatto persone di diversa nazionalità, ma si spera che ben presto possano essere di più. "Non saranno semplicemente dei lavoratori ma dei soci della cooperativa sociale che costituirà appunto l’osteria ‘Dal Buonista' quindi dovranno fare i conti, decidere il menu, occuparsi del magazzino e tutto ciò che comporta gestire un’attività commerciale. – spiega Alberto Campailla – Riteniamo che per combattere la povertà e far emergere le persone dalla marginalità sociale occorra renderle protagoniste dei processi di cambiamento: con questa impresa sociale pensiamo di fare questo".

A ospitare l'osteria Dal Buonista sarà il circolo Arci del Pigneto Sparwasser, ma prima serve avere i fondi per partire, e per questo è nato un crowdfunding per raccogliere gli ultimi 5000 euro necessari all'impresa: "Abbiamo un finanziamento ottenuto dopo aver vinto “Forza”, il bando sul mutualismo promosso lo scorso anno da Sinistra Italiana ma occorrono tante risorse per sistemare la cucina, fare dei lavori di adeguamento necessari, comprare le attrezzature per cucinare e poi piatti, posate e programmare i primi ordini circa le materie prime". Insomma, se a Natale siamo tutti più buoni, vale la pena dare anche un piccolo contributo per far aprire i battenti a questa osteria che si annuncia unica.