Le ricerche nel lago di Bolsena (Immagine di repertorio. Fonte: La Presse)
in foto: Le ricerche nel lago di Bolsena (Immagine di repertorio. Fonte: La Presse)

Un ragazzo è morto annegato nel Lago di Bolsena, nelle acque che lambiscono il Comune di Capodimonte, in provincia di Viterbo. Tragedia nell'Alta Tuscia, che ha sconvolto la comunità, la notizia della scomparsa del giovane si è diffusa rapidamente poche ore dopo. I drammatici fatti sono avvenuti nel pomeriggio di ieri, martedì 2 luglio. Secondo le informazioni apprese a morire è stato un 17enne di origini nigeriane, che abitava insieme ai genitori a Bagnaia, frazione di Viterbo. Al momento dell'accaduto il giovane si trovava in compagnia di alcuni amici e stava trascorrendo una giornata spensierata, all'insegna del relax e del divertimento. Il gruppo aveva deciso di prendere un pedalò, per ammirare la costa dall'interno del lago e concedersi qualche tuffo refrigerante per trovare sollievo dalla calura estiva. Erano nei pressi dello ‘Scoglione' quando il ragazzo, dopo essersi buttato in acqua, non è più risalito.

Ragazzo morto annegato nel Lago di Bolsena

Subito è scattato l'allarme, sul posto, ricevuta la segnalazione, è intervenuto il personale sanitario del 118, che ha tentato disperatamente di fargli riprendere conoscenza, praticandogli le manovre di rianimazione cardio polmonare. Poi, la corsa in ospedale. Purtroppo, dopo un lungo tentativo di salvargli la vita, non c'è stato più nulla da fare se non constatarne il decesso. Presenti per gli accertamenti necessari al caso i carabinieri che hanno svolto i rilievi scientifici e per ricostruire la dinamica della tragica vicenda. Terminati gli accertamenti, la salma è stata trasferita in obitorio, dove resta a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per l'autopsia.