Ieri mattina un cartello offensivo, che incitava alla violenza contro le donne era apparso tra lo stupore generale a Bagnaia, in provincia di Viterbo. "Parcheggio riservato agli imbecilli e ai cornuti. P.S. Se non lo sai sallo: ricordati che la madre degli imbecilli è sempre incinta. Ah! Dimenticavo. Se hai problemi di corna e sei un uomo con le palle (a questo punto non credo che ce le hai), non prendertela con questo cartello ma torna a casa e rompi le ossa a quella zoccola di tua moglie", questo il testo del cartello.

La foto in un battibaleno ha fatto il giro della rete, provocando prese di posizione politiche e, oltre alla richiesta di rimozione avvenuta a dire il vero quasi subito, l'individuazione del responsabile. In serata l'annuncio che l'uomo che ha fatto realizzare e affisso il cartellone è stato individuato. A renderlo noto l’assessore alla Polizia Locale Claudio  Claudio Ubertini: "Il cartello è stato tolto dopo la segnalazione ricevuta dagli agenti della polizia locale da parte di un cittadino che ha chiamato intorno alle 18,45. Ho potuto verificare personalmente che appena arrivata la segnalazione è stato rimosso il cartello. Per toglierlo prima avremmo dovuto essere sul posto mentre lo mettevano. L'autore è stato individuato". 

E se ora sarebbe noto alle autorità il nome dell'autore del messaggio carico di violenza, rimane ancora da chiarire il perché si sia cimentato in tale impresa, chi fosse il destinatario del messaggio, ma dal contesto potrebbe essere uno sgarbo tra vicini all'origine del gesto.

Il cartellone choc apparso a Bagnaia (Viterbo)
in foto: Il cartellone choc apparso a Bagnaia (Viterbo)