Vladimir Putin a Roma
in foto: Vladimir Putin a Roma

È una Roma strettamente sotto osservazioni e piena di forze dell'ordine in campo anche per controlli a campione quella che appresta a ricevere la visita del presidente russo Vladimir Putin. In mattinata è previsto l'arrivo all'aeroporto di Fiumicino e poi in programma ci sono incontri con Papa Francesco, con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Intorno all'Hotel St.Regis, che si trova tra piazza della Repubblica e via XX Settembre, sono già stati sistemati dei nastri per divieti di sosta e rimozione. Le strade interessate sono via Vittorio Emanuele Orlando (tra piazza San Bernardo e piazza della Repubblica), via Parigi, via XX Settembre (tra via Pastrengo e via Vittorio Emanuele Orlando) tutta piazza San Bernardo, e l'intero parcheggio posto tra gli incroci con via Romita, via Vittorio Emanuele Orlando e via Barbieri.

Divieti, ovviamente, anche intorno al Quirinale, per l'incontro tra Putin e Mattarella, e intorno Palazzo Chigi per l'incontro con il presidente Conte. Nel primo caso i divieti scatteranno sulla piazza del Quirinale, in via XXIV Maggio (tra largo Magnanapoli e piazza del Quirinale), via del Mazzarino, largo Magnanapoli e via della Consulta (tra piazza del Quirinale e via Piacenza). Nel secondo caso, transenne e divieti in via del Corso, via delle Muratte, via dei Sabini, largo Chigi, via del Pozzo, via San Claudio, piazza e via del Parlamento, via del Tritone, via della Missione, via Uffici del Vicario, via dell'Impresa, vicolo delo Sdrucciolo, piazza Montecitorio, piazza di Pietra, via della Colonna Antonina, via Aquiro e via dei Bergamaschi. Entro le 8 del 4 luglio, lo sgombero dei veicoli in sosta scaterrà in via dei Sabini, via del Parlamento, via del Corso (tra via San Claudio e via delle Muratte), via della Colonna Antonina, via dei Bergamaschi e piazza Monte Citorio.

Provvedimenti analoghi sono stati presi anche nella zona di villa Madama e nella zona del Ministero degli Esteri. Zona rimozione anche da largo Fellini, piazzale del Brasile e piazza Barberini, con le fermate dei taxi che sono state sospese in piazza Barberini, largo di Torre Argentina e via Vittorio Emanuele Orlando.

Il perimetro della Green Zone

Dalle 19 di mercoledì 3 luglio e fino alle 7 del 5 luglio, verrà istituita una "green zone" all'interno della quale non saranno consentite manifestazioni in piazza.  Queste le aree interessate: piazza d'Aracoeli; via San Venanzio, largo Berlinguer, piazza San Marco, piazza Venezia, via del Plebiscito, corso Vittorio Emanuele II, largo di Torre Argentina, piazza e via di San Pantaleo, via dell'Anima, largo Flebo, via di Torre Sanguigna, via Zanardelli, piazza Ponte Umberto I, lungotevere Marzio, lungotevere in Augusta, via Luisa di Savoia, piazza del Popolo, via D'Annunzio, via Trinità dei Monti, via Sistina, via Crispi, via di Porta Pinciana, via Veneto, via Boncompagni, via Collina, va Bellisario, via Piave, via XX Settembre, piazza di Porta Pia, corso d'Italia, piazza della Croce Rossa, viale Castro Pretorio, via Vicenza, via Marsala, via De Nicola, piazza dei Cinquecento, via Giolitti, via Gioberti, piazza Santa Maria Maggiore, via Merulana, largo Brancaccio, via Lanza, via Cavour, largo Corrado Ricci via dei Fori Imperiali, via San Pietro in Carcere, piazza del Campidoglio, via delle Tre Pile e piazza Aracoeli.  All'interno di queste strade o piazze scatterà il divieto di accesso per i veicoli con a bordo merce pericolosa.