Immagine dei carabinieri
in foto: Immagine dei carabinieri

Si fingeva sordomuta mostrando un falso certificato medico e chiedeva donazioni ai passanti, attirando la loro attenzione lungo via Nazionale, nel centro di Roma. Protagonista della truffa è una 17enne di nazionalità romena che è stata fermata e denunciata dai carabinieri della Stazione Roma Quirinale. La ragazza, minorenne, aveva messo a punto una tattica studiata nei minimi particolari, convinta di non essere scoperta: fermava i passanti in strada attirando la loro attenzione con dei gesti, mostrava un falso certificato medico e un modulo di un certo ‘Centro Regionale per persone portatrici di handicap', in realtà inesistente. Poi, una volta ottenuta la loro solidarietà ed empatia nei confronti della sua condizione, si faceva lasciare denaro contante, come donazione, destinata all'apertura di un centro internazionale per bambini poveri.

In uno degli episodi la giovane ha preso di mira la sua vittima, un uomo che ha avvicinato e tentato di intenerire, il quale gli ha dato 20 euro, convinto di compiere un opera di bene e un gesto di aiuto nei confronti del prossimo. Tuttavia la scena non è sfuggita ai carabinieri che si trovavano di passaggio in quel momento e che sono intervenuti immediatamente, con l'intenzione di fare chiarezza sull'accaduto. I militari hanno bloccato la donna che si era appena messa in tasca la banconota ricevuta illegalmente e l'hanno portata in caserma. A seguito degli accertamenti di rito è emerso che la 17enne non era né sordomuta né affetta da nessun altro handicap ed è stata denunciata in stato di libertà per truffa in concorso presso il tribunale per i Minorenni di Roma.