Ponza, la maggiore delle isole dell'arcipelago Pontino, si è svegliata questa mattina sotto una coltre di neve cadute nella notte. Uno spettacolo inusuale e magico: quando l'alba si è alzata su un cielo ormai sgombro di nuvole, ha illuminato l'isola tutta coperte di neve. Il manto bianco ha ricoperto case, strade, prati, barche, dando al borgo della città un aspetto incantevole e decisamente natalizia.

Colpa, o merito, dell'ondata di gelo che in queste ora sta attraversando la penisola e che proseguirà almeno per i prossimi due giorni, quando si vede cielo per lo più soleggiato ma temperature minima in picchiata. L'ultima volta che aveva nevicato a Ponza era stato nel 1999, ben diciotto anni fa, ma molti degli isolani non avevano scordato il paesaggio mozzafiato della neve su un fazzoletto di terra circondato da ogni parte dal mare.