Il reparto di Ematologia di via Benevento
in foto: Il reparto di Ematologia di via Benevento

Una ragazza si è data fuoco questa mattina in uno spogliatoio del reparto di Ematologia del Policlinico Umberto I di Roma in via Benevento, sede distaccata rispetto al complesso principale. Ora si troverebbe in gravissime condizioni al reparto Grandi Ustionati dell'ospedale Sant'Eugenio. La giovane sarebbe entrata furtivamente all'interno dell'edificio che ospita il reparto e sarebbe scesa al primo piano sotto terra. Sembra si sia data fuoco con dell'alcol trovato all'interno della stanza, ma tale dettaglio ancora non è stato confermato dalle fore dell'ordine. Nei due edifici del reparto è possibile entrare ed accedere in diverse aree dell'edificio, soprattutto nelle zone sotterranee dove si trovano i laboratori e le sale per la tac e le radiografie e la sala operatoria. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri, chiamati dagli addetti alla sicurezza del Policlinico.

Prima avrebbe tentato di darsi fuoco con una pompa di benzina

Secondo le prime ricostruzioni la giovane avrebbe tentato, poco prima di entrare all'interno del reparto di Ematologia, di darsi fuoco con una tubo di benzina di un distributore di via Treviso. Testimoni riferiscono che le fiamme avrebbero avvolto le gambe della donna e qualcuno sarebbe intervenuto per spegnerle. La ragazza sarebbe scappata appena sentite le sirene dell'ambulanza.

In seguito sarebbe stata notata seduta sotto un albero vicino all'ospedale, mentre si bruciacchiava i pantaloni con un accendino. Qualcuno le ha chiesto se le serviva aiuto, ma lei avrebbe risposto di no.