Negli ultimi sei mesi le metropolitane di Roma sono state chiuse per problemi vari, in media, un giorno alla settimana. Mentre la Capitale cerca di fronteggiare il problema smog a colpi di targhe alterne e limitazioni del traffico, Legambiente pubblica i dati aggiornati al 2015 sui trasporti romani e i numeri che emergono sono preoccupanti. "Considerando le metropolitane e la Roma-Lido, ci sono stati ben 40 giorni di stop al servizio per le metro, provocati per 29 volte da guasti tecnici; da giugno in poi il bilancio è disastroso con 29 stop in sei mesi; una media di circa uno stop ogni sei giorni, tra le peggiori della storia delle metro romane". La linea più problematica è la Metro B con addirittura 14 giorni di chiusura. In più, Roma, secondo lo studio, offre una media di 0,077 chilometri di trasporto su ferro per abitante, dato di gran lunga più basso rispetto a tutte le grandi città europee. Viceversa, la Capitale è in testa al numero di automobili ogni 100 abitanti: sono 71 contro le 35 di Berlino e le 36 di Londra.

"Roma è ultima in Europa per mobilità sostenibile e quest’anno la metro ha fatto registrare record negativi di giorni fuori servizio, anche per questo la Capitale sta soffocando nello Smog e a conclusione di questo annus horribilis è arrivata addirittura la sciagurata scelta di chiudere il servizio metro dalle 13 in poi per l’intera giornata di Natale, una decisione senza precedenti e che ha lasciato appiedati decine di migliaia di romani e turisti nei primi giorni del Giubileo. Il confronto con le altre grandi città del continente è poi impietoso se si tiene in considerazione il trasporto su ferro", è il commento di Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio.