Lo stabilimento Rivazzurra – foto Facebook
in foto: Lo stabilimento Rivazzurra – foto Facebook

Tragedia sfiorata ad Anzio, stabilimento Rivazzurra nei pressi delle Grotte di Nerone. Intorno alle 17 di oggi, 15 giugno, alcuni ragazzi, che stavano facendo il bagno, non riuscivano più a raggiungere la spiaggia a causa di una fortissima corrente. Sono circa 30 le persone che non riuscivano a tornare a riva. Fortunatamente stanno tutti bene. In molti, quelli più vicini, sono stati recuperati dai bagnini e dai bagnanti con una sorta di catena umana e con alcune corde. Altri sette sono stati invece recuperati grazie all'intervento della Guardia Costiera. Sul posto sono intervenute anche due ambulanze, ma tutti sono in buone condizioni di salute.

Sul posto otto mezzi della polizia e due ambulanze

Sul posto sono intervenuti otto mezzi della polizia, la Guardia di Finanza, i carabinieri, i vigili del fuoco e gli agenti della polizia locale con gommoni e motoscafi. Si è alzato in volo anche un elicottero dei vigili del fuoco per verificare la presenza di altri dispersi.