Un uomo di 54 anni è morto oggi pomeriggio all'ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma, dove era ricoverato, divorato dalle fiamme nel suo letto. Ancora non è chiara la dinamica di quanto accaduto, visto che nessuno, il personale medico o altri degenti, hanno assistito all'origine del rogo. Ancora da chiarire la causa di quanto accaduto: in un primo momento si è parlato di un gesto volontario, di un suicidio realizzato cospargendosi con del liquido infiammabile, ma ancora non è del tutto escluso che si sia trattato di un tragico incidente: l'uomo si sarebbe potuto essere addormentato con la sigaretta accesa e anzi questa è l'ipotesi che col passare del tempo ha preso sempre più consistenza.

Evacuato e dichiarato inagibile il reparto

Avvolto dalle fiamme il 54enne è morto carbonizzato nella terza divisione al secondo piano della struttura. Sul posto sono giunte tre squadre dei vigili del fuoco, che hanno spento l'incendio e verificato che non ci siano stati danni strutturali: il reparto di oncologia al momento è stato in ogni caso evacuato e dichiarato inagibile. Dalla direzione del nosocomio per ora nessun commento. Sul posto sono giunti il magistrato di turno e la polizia.