Da mercoledì primo luglio riaprirà la spiaggia di Torre Astura, una delle più belle del litorale a sud di Roma, ma in generale una delle più belle del Lazio. Nei giorni scorsi il comune di Nettuno ha pagato il canone per poter usufruire dell'area interna al Poligono militare per i mesi di luglio, agosto e settembre.  "L’amministrazione comunale intende soddisfare, a fronte delle innumerevoli richieste da parte dei cittadini, l’esigenza alla libera e gratuita fruizione degli spazi demaniali e del mare situati in località Torre Astura", si legge nella determina del Comune. Secondo il giornale locale Il Clandestino la spiaggia dovrebbe essere aperta tutti i giorni fino al 31 agosto e a settembre solo durante i fine settimana. Le modalità di apertura al pubblico, in virtù dell'emergenza coronavirus, non sono state ancora comunicate dall'amministrazione e verranno rese note nei prossimi giorni.

La stupenda spiaggia di Torre Astura

Torre Astura è una torre fortificata che sorge su una minuscola isoletta e si trova all'interno del Poligono Militare di Nettuno. La prima costruzione dovrebbe essere risalente al I secolo avanti Cristo e potrebbe essere stata una villa romana. Nel 1200 fu edificata in quel luogo una fortezza a torre come protezione dagli assalti dei Saraceni. La torre era ed è tuttora collegata alla terraferma con un ponte. Fu di proprietà dei Caetani, degli Orsini e poi passò ai Colonna, che gli diedero l'attuale aspetto. Passò infine agli Aldrobrandini e poi ai Borghese prima di essere ceduta al comune di Nettuno negli anni '70 del secolo scorso.

La torre è stata utilizzata come ambientazione di diversi fil, tra cui Pinocchio (lo sceneggiato televisivo), l'arcidiavolo e Brancaleone alle Crociate. Nel 1961 furono costruite vicino alla torre le scenografie per il film Cleopatra con Elizabeth Taylor.