Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Colpiva senza motivo i passanti con un potente pugno sul volto, un ‘gioco' che è andato avanti per diversi mesi per le strade del quartiere Ostiense a Roma. Una pratica a cui negli Stati Uniti hanno dato il nome di ‘knock out game'. Cioè letteralmente mettere ko passanti incolpevoli e ignari per svago. Ieri un 34enne italiano è stato arrestato a Roma. Dovrà rispondere di diversi episodi simili, l'ultimo dei quali risale al 17 novembre scorso, quando un uomo ha denunciato di essere stato aggredito mentre tornava a casa. Improvvisamente il 34enne gli aveva sferrato un pugno al volto. Lo stesso giorno un anziano a passeggio con la moglie aveva denunciato un episodio simile. Qualche mese dopo stessa sorte per una donna che camminava guardando lo schermo del suo telefonino. Colpita improvvisamente anche lei, era finita a terra procurandosi una frattura ai polsi. L'identikit fornito dalle vittime ha permesso l'identificazione del 34enne da parte degli agenti della polizia giudiziaria del commissariato Cristoforo Colombo di Roma. Da quanto ricostruito, l'uomo viveva in una roulotte e in passato  era stato già sottoposto a misure cautelari per reati commessi mediante violenza su cose e persone.