Il treno storico Roma–Castel Gandolfo
in foto: Il treno storico Roma–Castel Gandolfo

Un affascinante e antico treno degli anni '20 condurrà i passeggeri in un viaggio tra le colline dei Castelli Romani con destinazione finale Castel Gandolfo, che per secoli fu residenza estiva del Papa. Dopo quattro anni, sui binari della linea Roma-Albano Laziale, torna il treno storico dei Castelli Romani, un'iniziativa di Fondazione Fs. Il primo viaggio è in programma alle 9,30 di domenica 27 ottobre alla stazione Termini e l'arrivo previsto a Castel Gandolfo sarà alle 10,50 (1,20 di viaggio). Il costo è di 20 euro andata e ritorno, 10 euro per i bambini.

Al costo di ulteriori 20 euro è possibile acquistare un biglietto turistico con il quale sono inclusi:

  • Transfer con navette per il Centro Storico;
  • Visita guidata con audioguida del Palazzo Apostolico;
  • Visita guidata del Giardino Barberini alla scoperta delle bellezze botaniche ed archeologiche del sito
  • Visita della Piazza della libertà con la fontana Barberini e la Collegiata di San Tommaso da Villanova.
  • Transfer con navette verso il Lungolago;
  • Passeggiata tre le bellezze naturalistiche del lago di Castel Gandolfo;
  • Visita gratuita opzionale del Ninfeo Dorico.
  • Transfer per la stazione e partenza del treno storico a vapore dalla Stazione FS di Castel Gandolfo alla volta di Roma Termini.

(Per la partecipazione all'itinerario turistico è necessaria la registrazione via mail all’indirizzo: castelgandolfo2019@fondazionefs.it, specificando: codice di prenotazione (PNR) del biglietto del treno, cognome, nome, numero di partecipanti e recapito telefonico.)

Il treno del ritorno partirà alle 17,30 e arriverà a Roma alle 19. I biglietti sono acquistabili direttamente sul treno, nelle biglietterie in stazione, su trenitalia.com e nelle biglietterie self service nelle stazioni.