Frame dal video di ’Welcome to Favelas’
in foto: Frame dal video di ’Welcome to Favelas’

Un uomo in piedi sul cornicione al sesto piano di un palazzo in via Annio Felice a Tor Marancia. Sotto all'edificio carabinieri, vigili del fuoco e un'ambulanza. La scala dei pompieri si alza per raggiungerlo e metterlo in sicurezza. Le immagini riprese da un cittadino e pubblicate sul profilo Instagram ‘Welcome to Favelas' hanno fatto il giro del web. Nella didascalia del video si legge: "Ladro tenta di arrampicarsi per entrare dal balcone e rimane incastrato", sotto i commenti di sdegno degli utenti. In realtà quello che potrebbe apparentemente sembrare agli occhi del lettore il salvataggio di un ladro intento ad intrufolarsi all'interno di un'abitazione per trafugare denaro e gioielli, è un tentato suicidio. Fanpage.it ha contattato i carabinieri per chiedere notizie sull'accaduto apprendendo che l'intervento ha riguardato un trentasettenne malesiano affetto da disturbi comportamentali, che ha tentato di togliersi la vita. Ad intervenire sul posto, oltre ai vigili del fuoco, i militari della stazione di Roma San Sebastiano.

Vigili del fuoco salvano l'uomo sul cornicione a Tor Marancia

L'uomo ha scavalcato il balcone dell'abitazione della nonna ed è rimasto incastrato tra i fili per stendere la biancheria dell'appartamento sottostante. I pompieri lo hanno salvato e messo in sicurezza. Soccorso dal personale sanitario del 118, è stato trasportato all'ospedale San Giovanni. Fortunatamente è rimasto illeso. In tarda serata, mentre era in sala d'attesa, ha aggredito tre infermieri: una donna, spingendola contro una parete, ha strattonato un suo collega e dato un pugno a un terzo infermiere.

Aggredisce e minaccia tre infermieri con un coltello: denunciato

Il trentasettenne si è rifugiato all'interno di una stanza e ha estratto un coltello, minacciando il personale sanitario e le guardie giurate. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma. I militari sono riusciti a farlo calmare facendogli deporre l'arma, l'hanno fermato e portato in caserma. Il trentasettenne è stato denunciato per minaccia, violenza e lesioni ad incaricato di pubblico servizio.