Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un ragazzo di 25 anni è stato arrestato a Tor Bella Monaca dai carabinieri perché sorpreso a spacciare in via dell'Archeologia. Quando i militari si sono accorti che stava vendendo della droga lo hanno fermato, non senza problemi. Il giovane, infatti, forse pensando di riuscire a fuggire, ha ingaggiato una breve colluttazione con i due carabinieri, prendendoli a testate. Dopo poco però, è stato bloccato dai due carabinieri, che lo hanno ammanettato e portato in caserma. In tasca aveva tredici confezioni di cocaina e 110 euro, che potrebbero essere il provento dell'attività di spaccio. Il 25enne è stato trattenuto in caserma, dove sono state formalizzate le accuse nei suoi confronti: detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. I due carabinieri si sono fatti medicare poi al Policlinico di Tor Vergata per le contusioni causate dalla colluttazione del ragazzo: i medici hanno giudicato le loro ferite guaribili in pochi giorni.

Nuovi agenti in arrivo per presidiare le piazze di spaccio

Via dell'Archeologia è una delle piazze di spaccio principali di Roma. Si trova nel quartiere di Tor Bella Monaca e si trova sotto la costante attenzione delle forze dell'ordine, soprattutto per quanto riguarda la compravendita di sostanze stupefacenti. Solo due giorni fa, sempre in via dell'Archeologia, i carabinieri hanno arrestato due ragazzi giovanissimi perché trovati a vendere cocaina: si tratta di un 21enne e di un minore di 17 anni. La sindaca Virginia Raggi ha annunciato ieri che presto 250 nuovi agenti di polizia locale saranno operativi a Roma – soprattutto nelle periferie – per contrastare il fenomeno dello spaccio.