Domani mattina, al Tmb Salario, ci sarà un sopralluogo della Commissione Ambiente, Territorio e lavori pubblici per verificare lo stato dell'impianto, chiuso da mesi dopo l'incendio che ha messo fine al suo funzionamento. La delegazione partirà alle 10.30 da Montecitorio e sarà composta da Alessandro Manuel Benvenuto (Lega), Roberto Morassut (Pd), Rossella Muroni (Leu), Federica Daga (M5s) e Paolo Trancassini (Fdi). Al sopralluogo sarà presente anche il responsabile del Tmb Paolo Maria De Felice. Successivamente si terrà un incontro presso la sala riunioni della palazzina antistante l'impianto con Giovanni Caudo, presidente del III municipio e garante dell'Osservatorio permanente sul Tmb, i suoi rappresentanti, e i comitati dei cittadini.

Tmb Salario, diventerà un centro direzionale

Su una cosa sono sicuri i cittadini del III Municipio, soprattutto quelli che per anni hanno abitato nei pressi del Tmb Salario e che hanno dovuto convivere con la puzza nauseabonda che proveniva dall'impianto. La sindaca Virginia Raggi ha rassicurato che il Tmb non sarà riaperto, e che l'area sarà destinata a diventare un centro direzionale: per adesso, però, non sono stati fatti ancora atti utili ad andare in questa direzione. "La sindaca ha preso degli impegni finalmente che hanno valore istituzionale, ma finché non vedremo fatti concreti e non rassicurazioni a parole continueremo a tenere alta l'attenzione: purtroppo i cittadini hanno imparato a loro spese che le promesse troppo spesso rimangano tali", ha dichiarato l'assessore alla Cultura Christian Raimo, in occasione della visita di Virginia Raggi. Il III municipio si è battuto molto negli ultimi mesi affinché il Tmb Salario non fosse più destinato al trattamento dei rifiuti: dopo una lunga mobilitazione, le richieste dei cittadini sono state accolte dal Campidoglio. Attualmente, però, non sono ancora iniziati lavori né sono stati avviati atti concreti al recupero dell'area.