1.698 CONDIVISIONI
Covid 19
27 Giugno 2020
13:56

Titolare positivo al Covid, Asl chiude secondo ristorante a Fiumicino

L’Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio ha fatto sapere che la “Asl Roma 3 ha disposto la chiusura di un secondo ristorante a Fiumicino a causa della positività del titolare di entrambi i locali”. Solo ieri la notizia della chiusura di un primo ristorante dopo che uno dei dipendenti era risultato positivo al tampone: in totale i contagi su 400 tamponi effettuati da ieri sono otto tra i due ristoranti.
A cura di Chiara Ammendola
1.698 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"La Asl Roma 3 ha disposto la chiusura di un secondo ristorante a Fiumicino a causa della positività del titolare di entrambi i locali", a comunicarlo è l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio che ha fatto sapere che nella giornata di ieri sono stati eseguiti 400 tamponi al drive-in di Casal Bernocchi e di questi otto sono risultati positivi.

"Si tratta dei due titolari del locale, due dipendenti e quattro conviventi del paziente del Bangladesh ricoverato ieri allo Spallanzani" spiega l'Unità di crisi regionale. Solo ieri la notizia che della positività al tampone di un dipendente del locale ‘Indispensa', nel comune di Fiumicino diffusa in un comunicato dal sindaco Esterino Montino, che hai invitato le persone che lo hanno frequentato ad andare a fare il tampone nella Asl di Casal Bernocchi ad Acilia. "La Asl RM3 ci ha comunicato che un dipendente del locale "Indispensa", che si trova accanto al Comune di Fiumicino, è risultato positivo al coronavirus – ha spiegano il sindaco Montino – Il locale è stato chiuso e lo rimarrà fino a nuove disposizioni della Asl.

L'indagine epidemiologica così come l'esecuzione dei tamponi drive-in a Casal Bernocchi proseguirà nelle prossime ore.  Si raccomanda a tutti i titolari di ristoranti di conservare i contatti degli avventori per facilitare le operazioni di contact tracing qualora si rendessero necessarie ed evitare pesanti sanzioni – conclude l'Unità di crisi regionale – la Asl Roma 3 è in costante contatto con il sindaco di Fiumicino".

Nel Lazio indice Rt sopra a 1

Nel Lazio l'indice di Rt è tornato sopra l'1. Questo nonostante i numeri dei casi di coronavirus siano al momento molto bassi, con soli dodici casi registrati nella giornata di ieri. Allora come mai l'indice di trasmissibilità è sopra la soglia di sicurezza? Per le autorità sanitarie, le cause sono da cercare nei tre ultimi focolai di Roma: l'IRCCS San Raffaele Pisana, il palazzo occupato alla Garbatella e l'istituto religioso Teresianum di Roma. Che però sono stati chiusi e immediatamente circoscritti. Sempre nella giornata di ieri, non sono stati registrati casi registrati a questi ultimi cluster.

1.698 CONDIVISIONI
32131 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni