Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Affondato un peschereccio al largo di Terracina. Stando a quanto si apprende, una imbarcazione è uscita nella notte, ma non ha fatto mai ritorno. Uno dei due pescatori a bordo è stato salvato in mare e portato il salvo dal personale della Capitaneria di porto, mentre il secondo è tuttora disperso.

La barca è affondata a largo di Terracina, a sud del porto in provincia di Latina, quasi al confine con Sperlonga. Si tratta della motopesca Claudio Padre. A bordo c'erano D.A., 23enne di Terracina, salvato in mare, e R.D., 63 anni, ancora disperso. Per le ricerche sono stati inviati tre pescherecci (Piramide, Silverio Padre e Maria Sorella II) e la motovedetta della Guardia Costiera di Terracina. Inviato anche un elicottero della Guardia di Finanza.
In zona c'è anche un elicottero della Guardia di Finanza. "La Guardia Costiera ha richiesto l’intervento del “2° Nucleo Operatori Subacquei della Guardia Costiera di Napoli” ed il Nucleo sommozzatori dei Vigili del fuoco di Latina, con l’auspicio che le condizioni del mare, attualmente molto mosso consentano di effettuare l’immersione", si legge in una nota.