Un uomo è stato arrestato dopo aver aggredito senza motivo una donna alla stazione Termini, colpendola con un violento pugno in volto. A effettuare il fermo sono stati gli agenti della polizia ferroviaria del reparto Roma Termini, che sono stati chiamati appena il 22enne ha iniziato a dare in escandescenze. Non si conoscono i motivi del folle gesto, quello che è certo è solo che l'uomo versava in forte stato di agitazione. Prima ha aggredito una donna che stava passeggiando alla stazione Termini, colpendola con un pugno, e poi si è scagliato contro le guardie giurate e gli agenti della Polfer accorsi per aiutare la signora e bloccare l'aggressore. Le cose però, non sono state semplici e per fermare il ragazzo c'è voluto più tempo del previsto.

Stazione Termini, aggredisce una donna e cerca di ferire poliziotti con le forbici

Allarmati dalle grida della signora colpita al volto, le guardie giurate presenti alla stazione Termini e gli agenti della Polfer sono accorsi sul posto dell'aggressione insieme ai militari dell'esercito. Nonostante la presenza dei poliziotti, l'uomo non sembrava volersi calmare, anzi: ha iniziato a colpire gli agenti intervenuti per sfuggire al fermo. Il 22enne ha anche provato a tirare fuori dalla tasca del pantalone un paio di forbici, ma è stato bloccato prima che riuscisse a prenderle e ferire qualcuno. Nella colluttazione è rimasto ferito un poliziotto, che ha riportato ferite giudicate guaribili in pochi giorni dai medici. Il ragazzo è stato arrestato: dovrà rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale nonché porto abusivo di arma impropria.