Il fontanone del Gianicolo
in foto: Il fontanone del Gianicolo

Da oggi la Mostra dell'Acqua Paola, il fontanone del Gianicolo per tutti i romani, potrà essere ammirata di nuovo. Si tratta di una delle fontane storiche più belle di Roma, ma soprattutto quella da cui si gode della vista migliore e, in effetti, dalla terrazza del colle romano tutta la città si mostra nel suo splendore. Gli interventi di restauro sono terminati e oggi la sindaca Virginia Raggi, con il presidente della Maison Fendi, Serge Brunschwig, che ha finanziato i lavori, e con la sovrintendente capitolina ai Beni culturali della Capitale, Maria Vittoria Marini Clarelli, ha inaugurato la riapertura al pubblico del Fontanone, ma anche di altre tre fontane: la Fontana del Mosè in piazza San Bernardo, la Fontana del Peschiera in piazzale degli Eroi e la Mostra della nuova Acqua Vergine al Pincio, in viale Gabriele D'Annunzio.

Il costo complessivo dei lavori è stato di 280.000 euro. Su tutte le fontane è stato eseguito il lavaggio di tutte le superfici, sono state rimosse le incrostazioni di calcare, sono state rinforzate, dove necessario, le strutture e le vasche sono state impermeabilizzate. "Quella di oggi è una grande festa per la nostra città, che restituisce quattro importanti fontane della Capitale a romani e turisti. Roma ha da sempre un legame importante con le sue fontane e i suoi acquedotti, che non solo erogano acqua, ma ne evocano la preziosità in quanto simbolo di vita e di rinascita. Ognuna di queste fontane ha una propria storia e contribuisce, al tempo stesso, a raccontare la storia della città. E la Maison Fendi, che ringrazio sentitamente e che ha legato il proprio nome – tra le altre – alle fontane del Mosè, del Peschiera, al Ninfeo dell'Acqua Vergine e al meraviglioso ‘Fontanone' del Gianicolo finanziando l'importante manutenzione straordinaria di alcuni tra i più bei monumenti di Roma, ha dimostrato anche in questa occasione il grande amore che riserva alla nostra Capitale", ha dichiarato la sindaca Raggi.

Il Fontanone del Gianicolo

La Mostra dell'Acqua Paola fu realizzata nel 1610-1614 da papa Paolo V Borghese come terminale dell'acquedotto Traiano-Paolo, proveniente dal Lago di Bracciano. La fontana fu progettata dagli architetti  Giovanni Fontana e Flaminio Ponzio, che utilizzarono provenienti dal Foro Romano e dal Foro di Nerva. Le colonne in granito rosso e grigio, invece, appartenevano all'antica basilica costantiniana di San Pietro. Alla fine del Seicento fu costruito, ad opera dell'architetto Carlo Fontana, l'attuale bacino monumentale. Fu danneggiata dai cannoni dei francesi durante l'esperienza della Repubblica Romana del 1849, fu restaurata nel 1859 e poi nel 2002/2004. Il Fontanone del Gianicolo è protagonista anche di una scena del film ‘La Grande Bellezza' di Paolo Sorrentino, premiato agli Oscar, come miglior film straniero.