Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Un uomo è stato arrestato per aver ferito un suo connazionale, accoltellandolo. L'episodio è accaduto in strada, a Viterbo, capoluogo di provincia dell'Alto Lazio. Vittima è un 47enne di nazionalità pakistana, soccorso e ricoverato in ospedale, le cui condizioni di salute sono gravi. Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Viterbo hanno fermato l'autore del gesto, un 31enne che è finito in manette con l'accusa di tentato omicidio. L'episodio risale alla scorsa notte, quando il responsabile dell'aggressione e la vittima si trovavano insieme e stavano discutendo di alcune questioni. Secondo le informazioni apprese, improvvisamente è nata una lite animata, scaturita per futili motivi. L'uomo, improvvisamente e con un gesto repentino, ha estratto un coltello e lo ha colpito, sferrandogli tre fendenti all'addome. Sul posto, ricevuta la segnalazione del ferimento, è intervenuto il personale sanitario del 118 che ha soccorso la vittima e l'ha trasportata in ambulanza all'ospedale Belcolle di Viterbo. Presenti per i rilievi scientifici i poliziotti, che hanno cercato di ricostruire la dinamica dell'accaduto.

Uomo accoltellato a Viterbo

Successivamente gli agenti si sono recati in ospedale per parlare con la vittima del ferimento: l'uomo ha raccontato ai militari quanto successo e ha dato loro le informazioni necessarie per risalire all'autore del gesto. I poliziotti, dopo aver ricevuto i dettagli necessari, hanno avviato l'attività d'indagine che ha portato all'arresto: gli agenti hanno fatto irruzione all'interno dell'abitazione della vittima e lo hanno trovato lì. All'interno hanno trovato gli abiti macchiati di sangue e il coltello da cucina utilizzato durante l'aggressione. L'uomo ora si trova a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, nell'attesa dell'udienza di convalida.