Sarebbe un ragazzo di 20 anni il responsabile dello stupro avvenuto questa notte a Villa Borghese, nel cuore di Roma. Ancora non è chiara, invece, la nazionalità del giovane. Vittima della presunta violenza è una senzatetto tedesca di 57 anni che, dal suo letto di ospedale, ha cercato di fornire un identikit dettagliato del suo aggressore agli investigatori. Per il momento le uniche informazioni sul ragazzo provengono proprio dalla donna tedesca, in Italia da circa sei mesi. La speranza delle forze dell'ordine è che qualche telecamera di sicurezza installata in zona abbia ripreso in volto il presunto stupratore.

La procura di Roma apre un'inchiesta.

I pm della Procura di Roma, coordinati dal procuratore Vittorio Pilla, hanno aperto un fascicolo d'inchiesta contro ignoti. Stando a quanto riferisce la Procura, nelle prossime ore il magistrato riceverà un prima informativa sulla vicenda da parte degli investigatori della Squadra mobile della polizia.

Il luogo dell'aggressione: villa Borghese.

Stando a quanto riferisce la vittima, l'aggressore l'avrebbe avvicinata a poca distanza dal luogo della violenza. Il palo a cui la donna è stata legata si troverebbe nei pressi di un giaciglio utilizzato da alcuni senzatetto per passare la notte. Probabilmente anche la 57enne tedesca dormiva là. La violenza è avvenuta in viale Washington, uno dei viali principali di Villa Borghese, il più grande parco pubblico nel cuore della Capitale. Di notte alcuni vialetti della villa sono scarsamente illuminati.