Il bimbo salvato da due cani delle unità cinofile Sics
in foto: Il bimbo salvato da due cani delle unità cinofile Sics

Un bimbo di sette anni ha rischiato di annegare in mare ma i due cani eroi Wendy e Kobe lo hanno salvato. L'episodio è accaduto a Tarquinia Lido, sul litorale della provincia di Viterbo. Paura per un nonno che aveva portato il suo nipotino in spiaggia, per trascorrere una giornata di gioco e divertimento insieme. Momenti di spensieratezza all'insegna del caldo e del mare, che sarebbero potuti culminare in tragedia, ma che fortunatamente si sono conclusi con il lieto fine, grazie al pronto intervento di due cani della Sics, Scuola italiana cani di salvataggio Tirreno. Secondo le informazioni apprese, al momento dell'accaduto, il piccolo si trovava in mare a bordo di un galleggiante in compagnia del nonno e i due si stavano divertendo tra giochi e schizzi d'acqua. Improvvisamente, il vento è aumentato e A.C. è sfuggito al controllo dell'uomo. Il galleggiante si è allontanato, trasportato dalla corrente per poi ribaltarsi poco dopo.

Bimbo salvato da due cani da salvataggio

Subito è scattato l'allarme, il nonno ha chiesto aiuto, visto che il bambino non sapeva nuotare e temeva che potesse finire irrimediabilmente sott'acqua. Fortunatamente l'episodio è accaduto nei pressi della postazione di sicurezza Sics, appena attivata dall'amministrazione comunale di Tarquinia. Immediatamente si è attivata la macchina dei soccorsi, due unità cinofile sono entrate in mare e hanno salvato il piccolo, riportandolo a riva. "I nostri due cani Wendy e Kobe sono riusciti a raggiungere il bambino in pochi secondi, evitando che subisse conseguenze, come testimonia il suo sorriso dopo il salvataggio in compagnia dei suoi due angeli custodi" si legge in un post pubblicato sulla pagina Facebook dalla Scuola di cani da salvataggio. Il piccolo sta bene e tornato a riva ha abbracciato i due cagnoloni.