Filippo, il cagnolino trovato tra i sedili di un bus Atac
in foto: Filippo, il cagnolino trovato tra i sedili di un bus Atac

Sono arrivate tantissime chiamate, addirittura centinaia, al centralino del canile di Muratella per Filippo, il cucciolo trovato qualche giorno fa tra i sedili di un autobus. L'Atac aveva invitato con un post, ripreso da molti giornali e anche da Fanpage.it, a chiamare per accogliere Filippo in casa. L'appello ha sicuramente funzionato, ma in effetti il cucciolo è soltanto uno tra i tantissimi cagnolini dei canili della Capitale: "Queste cose ci fanno tanta tristezza , ma non perché non siamo felici per Filippo ma perché in canile ci sono circa 560 Filippo conosciuti con altri nomi. Questi circa 560 cani hanno avuto la sfortuna di non essere diventati famosi perché la loro entrata in canile è avvenuta nel silenzio più totale. Oggi vogliamo credere e sperare che tutte le persone che hanno chiamato per Filippo ed erano pronte ad accoglierlo nella loro famiglia troveranno il posto per gli altri 559 senza nome famoso ! Venite adottate e salvate un cane anonimo", la denuncia sulla pagina Facebook del Canile Ponte Marconi.

Sulla pagina del canile è stato pubblicato un annuncio per un altro Filippo, ma meno famoso. Dopo circa dieci ore dal post su Facebook nessuno aveva chiamato, nessuno aveva inviato un messaggio o una mail al canile. "Ma lui non era Filippo, il famoso cane del bus? No, ok, ricevuto", l'amaro commento del canile.